Ricerca personalizzata

martedì 14 settembre 2010

Sull’onda di prua

 

lasciando l'Elba

Il Bamboo ha salpato da Portoferraio in un luminoso mattino di fine luglio, per costeggiare l’Elba e i suoi isolotti fino a raggiungere Capraia.

DSCN2393 

Sia sotto costa che in mare aperto gli sguardi sono attenti,  alla ricerca di avvistamenti fortunati. Ci saranno per noi balenottere e stenelle? Possiamo sperare di incontrare magari un capodoglio?

In posizione a prua

L'aera del Santuario Pelagos è visitata da numerose specie di cetacei. La conformazione dei fondale  permette la risalita dalla piana abissale  dei nutrienti che alimentano il fitoplancton  e rendono  queste zone ricche di cibo per la fauna marina.

Noi siamo diretti in una di queste aree,  a nord di Cap Corse.

 Flavia 660

Si traccia la rotta

Flavia 630

e si naviga verso la Corsica, che ci accoglie con le sue coste selvagge e il profilo delle turbine eoliche che si staglia sul  crinale.

Arrivo a Cap Corse

La bandiera di cortesia viene issata sulle sartie, per rendere omaggio al paese che ci ospita.

Flavia 850

L’alba ci trova già svegli e in navigazione, pronti ad una lunga giornata in mare aperto.

Un delfino ci accompagna, distante, mentre lasciamo la rada dove abbiamo calato l’ancora per la notte.  Incontriamo berte solitarie e banchi di tonnetti che guizzano velocissimi sul pelo dell’acqua.

Cap Corse

Ci concediamo un bel bagno al largo, e i più avventurosi si cimentano nello spericolato tuffo del pirata.. Nessuna paura, da queste parti non si tocca, il fondale è circa 1200 metri sotto di noi..

Un vero tuffo nel blu.

(Per la cronaca: io mi accontento del molto meno avventuroso scendere in mare dalla scaletta. Ho preferito risparmiare ai posteri la tragicomica immagine di me appiccicata alla murata del Bamboo.. )

E’ soltanto la mattina seguente, quando ci apprestiamo a lasciare la costa corsa per dirigerci nuovamente verso l’Elba, che troviamo altri delfini sulla nostra rotta.

 CIMG6776

E’ un  gruppo di 5, 6 esemplari,  sono tursiopi e hanno un piccolo con loro. Nuotano molto vicini, possiamo sentire i loro sfiati quando emergono, vediamo luccicare i loro dorsi.. 

Non sembrano molto interessati ad interagire con noi, ci sono boe che segnalano la presenza di reti e sicuramente è la colazione che li interessa.

Ma poi accade..

CIMG6902 (2)

Per pochi, magici istanti il piccolo branco nuota con noi, e gioca con l’onda di prua del Bamboo.

Ingrid e Flavia riescono a ‘catturarli’ con questi fantastici scatti.

Ecco il tursiope, il delfino impiegato e imprigionato negli acquari, conosciuto come Flipper grazie alla serie di film e telefilm:  Tursiops truncatus o delfino dal naso a bottiglia,  bottlenose dolphin.

 

Flavia 1 (2)

 

Flavia 2 (2)

Mai così vicino, e soprattutto libero.