Ricerca personalizzata

venerdì 24 luglio 2009

Cavoli e merende

Oggi ho avuto quella che si definisce una giornata del cavolo.

Ho messo tutto, tutto in stand by. Poi ho trovato questo. Se cavoli devono essere, che cavoli siano!

Buon spuntino!

giovedì 16 luglio 2009

Gino ( .. in realtà Gina )

Succedono sempre cose.. particolari quando mi metto in viaggio, virtuale o reale che sia. Per sfuggire a uno dei  tre lavori (quello di mera sopravvivenza) e soprattutto a Vanesia, sua cugina e il volo acrobatico ho riempito il trolley e last second ho preso il treno  per raggiungere Maris, in Abruzzo.

Un soggiorno fatto di mare, mercatini e concerti ma.. Noi due quando ci incontriamo creiamo una strana alchimia. Già è sorprendente esserci conosciute nella vastità del web, evento che ha generato effetti tangibili e considerazioni anche filosofiche..: il web è incommensurabilmente grande e incredibilmente piccolo.

Il web sviluppa nei naviganti nuove attitudini ed evidenzia potenzialità latenti, fino a casi estremi di manifestazione esponenziale di personalità multiple.

Nel nostro caso non è quel caso, non ancora almeno. Quello che ci ha fatte riconoscere e avvicinare, oltre alla passione per l’artigianato artistico, è stata la nostra intima natura di.. streghe! (Non so perché ma ‘vedo’ Val ridacchiare dal suo blog ..)

Come è noto, ogni strega che si rispetti è accompagnata da un  famiglio. Di solito si tratta di gatti o civette, ma qualsiasi animale può esserlo. Donato, comprato o trovato il famiglio e la strega diventano un binomio inseparabile. 

A noi della M&D magherie per tutti , poco dopo il mio arrivo, è capitato un cucciolo di pipistrello.

Gino

Piccolo, neonato, tenerissimo.. E’ Gino. 

Rimasto  solo e sperduto è stato raccolto affamato e disidratato. Tutte le assurdità lette ed ascoltate sui pipistrelli e la repulsione  per il loro aspetto svaniscono di fronte a un esserino così minuscolo e fragile. E’ un cucciolo e ha bisogno di affetto, un posto sicuro e latte!

Gino 1

Latte diluito dato goccia a goccia con le dita. Il piccolo ha superato il momento critico ed è cresciuto, guardate i suoi primi dentini..

i primi 6 dentini

Come streghe e zie siamo orgogliose di lui!

Remo (il suo balio), biologo e appassionato coltivatore biologico oltre che ottimo fotografo invidia a Maris questo scatto ben riuscito!

Gino in arrampicata libera su t-shirt

Vogliamo che Gino ce la faccia, continui a crescere e diventi adulto, e questo significa che una volta svezzato volerà via da noi. E’ un animale selvatico e lo aspettano lunghe estati, caccie notturne e il calore di una tana nascosta, anche se Remo sta costruendo una cassetta per lui, nella speranza che rimanga nei dintorni.

Un incontro fortunato, spero anche per voi:  i pipistrelli sono mammiferi unici, indicatori biologici preziosi e insostituibili. Dobbiamo aver cura di loro. Se non ci avete mai pensato prima mi auguro che questa storia vi inviti a farlo.

O forse, dopo questo che è anche un post di.. outing, magari riconsidererete l’idea di tornare da queste parti.. :D

Per saperne di più e aiutare così anche la gente dell’Aquilano colpita dagli effetti del terremoto, visitando l’Abruzzo e i suoi Parchi:

http://www.parcoabruzzo.it/fauna.pipistrelli.html

Per chi volesse dedicarsi al bricolage e fare un favore ad entrambe le specie: come costruire una bat box

Un volo nel mondo dei Chirotteri: Wikipedia

Chirotteri

Se siete curiosi riguardo a Maris e volete conoscerla meglio:

Maris

Marisarte  artigianato autoprodotto: cucito, tinture, lana e fantasie varie.

Buon viaggio!

Aggiornamento al 21 luglio 2009

Abbiamo scoperto solo ora che Gino in realtà è Gina, femmina di Eptesicus serotinus o Serotino comune. Non è finita qui, un altro cucciolo, maschio della stessa specie, si è aggiunto: Pipino il Ghigno. Insomma, la nursery è affollata!